Costituzione società e consulenza in Oradea, Romania

Costituire societa in Romania. Volete aprire una società commerciale o una società per azioni, SRL a Oradea, in Romania?

Inizia Ora Afla mai mult

Servizi per sviluppare attivita e ditte in Romania

Gaminvest Business ofre Servizi per per investitori stranieri  Costituzione Societa in Oradea, Bihor, Romania

Desiderate espandere l’attività della vostra azienda in Romania?

Volete aprire una società commerciale o una società per azioni S.R.L. in Romania?

Noi possiamo aiutarvi assumendoci gli adempimenti burocratici e possiamo risolvere al posto vostro i problemi amministrativi, percorrendo tutte le fasi della costituzione di un’impresa sul territorio.

Garantiamo ai nostri clienti servizi rapidi e di qualità.

Affidateci la creazione della vostra ditta, e noi entro 10 giorni lavorativi ed in caso di urgenza entro 3 giorni. Vi consegniamo i documenti della società, unitamente al codice fiscale dell’Unione Europea e due timbri.

La vostra presenza in Romania, per l’elaborazione dei documenti, è richiesta solo una volta, ovolendo senza la vostra presenza, conuna procura notarile. Facilitando l’ apertura della società in Romania, citta Oradea.

I nostri commercialisti, elaborerà l’atto costitutivo della società, riserverà la denominazione dell’impresa desiderate, preparerà i documenti che dovranno essere firmati.

A distanza di un giorno dall’ottenimento degli atti occorrenti (oppure proprio nello stesso giorno) potete presentarvi presso l’ufficio del notaio, per la sottoscrizione dello statuto della società.

Traduzione facile e garantinta - traduttore autorizzato

Durante la procedura di costituzione dell’impresa, garantiamo ai nostri clienti la presenza di un interprete della lingua italiana, il quale si metterà a loro disposizione per quanto riguarda il disbrigo delle pratiche presso l’ufficio notarile e presso la banca e tradurrà il contenuto dei documenti che verranno sottoscritti, dopo di che ci recheremo presso la banca per depositare il capitale sociale pari a 50 - 60 euro. Dopo aver adempiuto a tutte queste formalità, il nostro collega che si occupa dalla parte amministrativa, continuerà le pratiche in vista della costituzione della società, depositerà la documentazione necessaria presso il registro di commercio di Oradea, vi consegnerà la società pronta al funzionamento.

943

Società consolidate

600

Clienti

343

Clienti internazionali

Esiste la possibilita’ di trovare una sede legale presso quale venga registrata la società, il che può essere ottenuto a un prezzo ragionevole. Presso questa sede della società si riceverà tutta la corrispondenza della ditta e le lettere ricevute verranno trasmesse immediatamente al vostro ragioniere. Nel caso in cui la sede virtuale non risponde alle vostre esigenze, potete rivolgervi a noi con fiducia per la ricerca della sede ideale. Se a seguito della costituzione della società in Romania avreste bisogno di assumere dipendenti, rivolgetevi a noi con fiducia, Vi aiuteremo in qualunque problema in cui potrete incorrere

 

 

In Romania è possibile costituire cinque tipi di societa’ (così come indicato dalla Legge 31/90 che ne regola la disciplina): in nome collettivo, in accomandita semplice, in accomandita per azioni, a responsabilità limitata. Inutile sottolineare che è proprio quest'ultima ad avere maggior successo non solo per le sue caratteristiche legali ma anche per: Capitale minimo 200RON (circa 60€);

Esenzione da IVA, possibilità di un solo socio

Semplicità generale di gestione che si riflette in minori costi. Noi la raccomandiamo e poniamo a disposizione dei nostri clienti 2 tipi di servizi costituzione della S.R.L  o acquisto di una S.R.L. precostituita inattiva. Comprensivo di:

  • Riservare nome
  • Stesura atto costitutivo
  • Autocertificazione di assenza di debiti verso lo stato rumeno (per i non residenti)
  • Casellario fiscale (per i residenti)
  • Tasse di immatricolazione
  • Immatricolazione
  • Redazione statuto
  • Redazione dichiarazione socio
  • Redazione dichiarazione Amministratore
  • Legalizzazione documenti
  • Redazione Atto giustificativo per la Sede Legale
  • Deposito capitale sociale in banca
  • Presentazione pratica presso Camera del Commercio
  • Rappresentanza davanti al giudice delegato
  • Ritiro dei documenti in registrazione

Principali vantaggi di investire in Romania Oradea

In Gazzetta Ufficiale n. 716 del 15.07.2022 è stata pubblicata l’Ordinanza governativa n.
16/2022 contenente alcune modifiche e completamenti sulla Legge n. 227/2015
riguardante il Codice fiscale, l’abrogazione di alcuni atti normativi ed altre misure di
carattere fiscale e finanziario. Il presente atto normativo ha apportato importanti modifiche
in diverse aree di tassazione e vi presentiamo di seguito i principali cambiamenti.
1) Modifiche sull’imposta sugli utili e l’imposta sui dividendi
L'esenzione sull'utile reinvestito può essere applicata anche per le “immobilizzazioni
utilizzate nell'attività di produzione e trasformazione, le immobilizzazioni oggetto di ri-
tecnologizzazione”. L’elenco delle immobilizzazioni rientranti nelle suddette categorie
saranno oggetto di un Ordine ad hoc pubblicato dal Ministero delle finanze. Le previsioni in
analisi rientreranno in vigore a partire dal 1°gennaio 2023.
Viene eliminato il limite relativo alla forma giuridica delle società, al fine di considerare
quali redditi non imponibili i dividendi percepiti dalle società madre dalle sue controllate.
In particolare, le condizioni si considerano soddisfatte anche se la società è costituita
come società in nome collettivo, società in accomandita semplice oppure ha una forma di
organizzazione di un'altra persona giuridica di diritto rumeno. La presente previsione
risulta applicabile a partire dal 18 luglio 2022.
L’aliquota impositiva per i dividendi aumenta dal 5% all'8%, a partire dai redditi sui
dividendi distribuiti a decorrere dal 1° gennaio 2023.
2) Modifiche sull’imposta sui redditi delle microimprese
A partire dal 1° gennaio 2023, il sistema delle imposte sui redditi delle microimprese subirà
importanti modifiche, come di seguito evidenziate.
La legge è stata riformulata in modo da rendere il sistema di tassazione standard quello
relativo all’imposta sugli utili, mentre l’imposta sui redditi delle microimprese un’opzione
applicabile una sola volta, per le società che soddisfano cumulativamente le
seguenti condizioni:
•Il fatturato annuo non deve superare l'equivalente di 500.000 euro (il limite anteriormente
previsto risultava essere di 1 milione di euro);•I redditi realizzati non devono provenire da servizi di consulenza e/o management in
percentuale superiore al 20% (condizione di nuova introduzione);
•Devono avere almeno un dipendente (in precedenza le microimprese potevano non
avere dipendenti, ragion per cui applicavano l’aliquota pari al 3%, anziché l'1%);
•I soci della microimpresa non devono detenere più del 25% del valore dei titoli di
partecipazione in più di 3 società che rientrano nel regime previsto per le microimprese
(condizione di nuova introduzione);
•Il capitale sociale non deve essere detenuto dallo Stato o da unità amministrative
territoriali (condizione già in essere);
•Non è sottoposta a procedura di scioglimento, seguita da liquidazione, iscritta al Registro
delle imprese o presso il Tribunale, a norma di legge (condizione già in essere).
Vengono stabiliti alcuni codici attività ATECO per i quali le societa’ possono optare per
l’applicazione del regime delle microimprese (attività nel settore HORECA), senza dover
applicare le regole di fuoriuscita dal regime in caso di mancato rispetto delle condizioni. La
presente eccezione è stata introdotta in considerazione dell’abrogazione della Legge
170/2016 riguardante l'imposta specifica, a partire dal’1° gennaio 2023.
Sono state integrate, come di seguito evidenziate, le tipologie di attività per le quali non
risulta applicabile il regime delle microimprese:
•attività in ambito bancario;
•attività nel settore assicurativo e riassicurativo, mercati di capitale, comprese le attività di
intermediazione;
•attività nel campo dei giochi d'azzardo;
•attività di esplorazione, sviluppo, sfruttamento di giacimenti di petrolio e gas naturale.
I soci che detengono oltre il 25% del capitale sociale in più di 3 società
dovranno sceglierne un massimo di 3 che potranno applicare l'imposta sui redditi delle
microimprese. Naturalmente, le società prescelte devono soddisfare tutte le sovrastanti
condizioni.
Le microimprese possono optare per il pagamento dell'imposta sugli utili, ma solo a
partire dall'esercizio fiscale successivo, non durante l'esercizio e non possono tornare ad
applicare il sistema qualora lo abbiano applicato dopo la data del 1° gennaio 2023.
Tuttavia, qualora almeno una delle suddette condizioni non sia più soddisfatta o vengano
avviate attività escluse dall'applicazione di tale regime fiscale, la rispettiva società dovrà
applicare l’imposta sugli utili a partire dall'inizio del trimestre in cui la/le
condizione/condizioni non erano più soddisfatte, senza la possibilità di poter optare in
futuro per l’applicazione del sistema previsto per le microimprese.
Insieme all'obbligo di avere almeno un dipendente, non vi saranno differenze sulle aliquote
impositive, rimanendo di fatto con l’aliquota dell’1%. In caso di cessazione del rapporto di
lavoro, la condizione di avere almeno un dipendente si considera soddisfatta se entro 30
giorni viene assunto un nuovo dipendente per un periodo di almeno 12 mesi. Allo
stesso tempo, una società di nuova costituzione può scegliere di applicare l'imposta sui
redditi delle microimprese qualora dovesse assumere un dipendente entro 30 giorni dalla
costituzione della societa’.3) Modifiche per le imposte sui redditi delle persone fisiche
Redditi da lavoro dipendente e loro assimilati
Le persone fisiche che percepiscono redditi da lavoro stagionale nei settori
HORECA NON saranno più esenti dall'imposta sul reddito a partire dal 1° gennaio 2023.
L'esenzione dall'imposta sul reddito per le persone che lavorano nel settore delle
costruzioni, dell'agricoltura e dell'alimentazione si applicherà soltanto per redditi lordi non
superiori ai 10.000 lei (rispetto al limite attuale di 30.000 lei). La presente misura si
applicherà dal 1° agosto 2022.
Inoltre, a partire dal mese di gennaio 2023, viene introdotto un plafond mensile di
reddito non imponibile non superiore al 33% della retribuzione base corrispondente alla
mansione svolta, calcolato cumulativamente per le seguenti categorie di reddito (in
aggiunta al plafond individuale previsto per la singola categoria):
•Le prestazioni supplementari percepite dai dipendenti in base alla clausola di mobilità, nel
limite pari al 2,5 volte il livello previsto dalla specifica legge;
•Il controvalore del cibo somministrato dal datore di lavoro ai propri dipendenti, entro il
valore massimo di un buono pasto giornaliero;
•l'alloggio e il controvalore della locazione degli spazi messi a disposizione dai datori di
lavoro a favore dei propri dipendenti, nel limite di un plafond non imponibile del 20%
calcolabile sul reddito minimo lordo nazionale;
•il controvalore dei servizi turistici e/o terapeutici, compreso il trasporto dei dipendenti e
loro familiari, nel limite massimo del plafond annuo equivalente al reddito medio lordo
nazionale;
•le contribuzioni a fondi pensione facoltativi a carico del datore di lavoro per i propri
dipendenti entro il limite annuo pari a 400 euro, nonché polizze di assicurazione sanitarie
volontarie rientranti nello stesso plafond;
•gli importi concessi ai dipendenti per il telelavoro (smart-working), nel limite di 400
lei/mese.
Per la parte che eccede il plafond mensile non imponibile del 33% calcolabile sulla
retribuzione base è dovuta l'imposta sul reddito per le persone fisiche ed il datore di lavoro
deve stabilire l'ordine di inclusione nel suddetto plafond.
La detrazione personale è stata sostanzialmente modificata ed è calcolata in
percentuale, applicabile sul reddito minimo lordo nazionale al quale si aggiunge un
determinato importo, a seconda del numero di persone fiscalmente a carico. La
detrazione personale di base è concessa alle persone che hanno un reddito mensile lordo
rientrante entro la soglia di 2.000 lei al di sopra del reddito minimo lordo nazionale. La
previsione in analisi rientrerà in vigore a partire dal 1°gennaio 2023.
Redditi diversi da quelli di lavoro dipendenteI contribuenti che maturano redditi da lavoro autonomo, per i quali il reddito netto viene
determinato sulla base delle norme di reddito, dovranno determinare il reddito netto annuo
utilizzando il sistema reale qualora nell’esercizio fiscale precedente abbiano maturato un
reddito lordo superiore all'equivalente in RON della soglia di 25.000 euro, in sostituzione
della soglia di 100.000 euro attualmente in vigore (la presente disposizione troverà
applicazione per i redditi che saranno maturati a partire dal 2023).
A partire dal mese di gennaio 2023, nel calcolo dell'imposta relativa ai redditi da
locazione, diversi da quelli da locazione agricola o quella turistica di stanze ubicate nella
propria abitazione, è stata eliminata l'aliquota forfettaria sui costi pari al 40%. Pertanto, il
reddito preso in considerazione per l’applicazione dell'aliquota del 10% risulta essere il
reddito lordo. Inoltre, è previsto l'obbligo di registrare/dichiarare il contratto di
locazione presso l’amministrazione finanziaria entro 30 giorni dalla stipula/modifica di
quest’ultimo.
Il reddito da dividendi sarà tassato con un'aliquota dell'8% (rispetto al 5% attuale
applicabile), a partire dal mese di gennaio 2023.
I redditi da giochi d'azzardo saranno tassati con ritenuta alla fonte a titolo di imposta.
L’aliquota impositiva differisce a seconda del reddito lordo percepito dal partecipante,
partendo dall'aliquota minima del 3% per redditi fino a 10.000 lei con un aumento
progressivo fino ad un massimo del 40%, a seconda del guadagno effettivo. È stata
modificata anche l'imposta dovuta in caso di reddito maturato da partecipazioni a giochi
d'azzardo tipici dei casinò, poker club, slot machine e lotterie. Le presenti disposizioni
trovano applicazione a partire dal 1° agosto 2022.
A partire dal 1° gennaio 2023, i redditi maturati a seguito del trasferimento del diritto di
proprietà saranno tassati in maniera differenziale, a seconda del periodo di detenzione,
rispettivamente, con un aliquota del 3% per gli immobili detenuti per un periodo inferiore ai
3 anni e dell'1% per coloro che sono stati detenuti per una durata superiore ai 3 anni.
4) Modifiche per i contributi sociali e previdenziali
Cambiamenti radicali per i contratti part time
Nell’ipotesi di contratti part time, a partire dai redditi relativi al mese di agosto 2022, i
contributi sociali dovuti dal datore di lavoro, rispettivamente dal lavoratore dipendente, non
possono essere inferiori a quelli dovuti per il salario minimo lordo nazionale. Questa regola
non si applicherà per determinate categorie di persone, come ad esempio quelle che
hanno stipulato più contratti di lavoro e la loro base cumulativa risulta essere almeno pari
al salario minimo.
Base di calcolo per i contributi sociali (CAS)
A partire dai redditi maturati nel 2023, la base di calcolo dei contributi sociali dovuti dalle
persone che percepiscono un reddito da lavoro autonomo o diritti di proprietà intellettuale
pari ad almeno 12 salari minimi lordi nazionali, subirà le seguenti modifiche:
• La base di calcolo annuale non potrà essere inferiore a 12 salari minimi lordi per redditi
compresi tra i 12 ed i 24 salari minimi lordi;•La base di calcolo annuale non potrà essere inferiore ai 24 salari minimi lordi per redditi
superiori a 24 salari minimi lordi.
Base di calcolo per i contributi per assistenza sanitaria (CASS)
A partire dai redditi maturati nel 2023, i soggetti che realizzano redditi da attività
autonome, da diritti di proprietà intellettuale, redditi da associazioni con persone giuridiche,
redditi da locazione, redditi da attività agricole, forestali, ittiche, redditi da capitale, redditi
da altre fonti, il cui valore cumulativo è pari ad almeno 6 salari minimi lordi nazionali,
dovranno provvedere al versamento di questo contributo. La base di calcolo dipende dal
quantum di reddito percepito (6 salari minimi lordi, rispettivamente, 12 o 24), come
evidenziato nel paragrafo relativo ai contributi sociali.
Il plafond del 33% per la concessione dei fringe benefits risultano essere applicabili
anche per i contributi sociali
Per gli eventuali fringe benefits che superano il plafond del 33% saranno dovuti anche i
rispettivi contributi sociali.
5) Modifiche sul Codice fiscale per l’imposta sul valore aggiunto (IVA)
Incremento dell’aliquota IVA per alcune cessioni di beni/prestazioni servizi
Dal 1° gennaio 2023 l'aliquota IVA aumenterà come di seguito evidenziato:
•Dal 9% al 19% per le bevande analcoliche con aggiunta di zuccheri o altri edulcoranti di
cui ai codici NC 2202 10 00 e 2202 99;
•Dal 5% al 9% per i servizi di ristorazione e catering e per le attività ricettive alberghiere.
Modifiche sull’aliquota del 5% applicabile per la vendita di immobili nei confronti di
persone fisiche
Dal 1° gennaio 2023 le persone fisiche possono acquistare, singolarmente o
congiuntamente ad altra persona fisica/altre persone fisiche, un'unica abitazione con
aliquota IVA del 5%. Un'altra modifica riguarda il valore dell’immobile, che non potrà
superare l'importo di 600.000 lei, IVA esclusa.
Sono state implementate anche delle misure transitorie. In aggiunta, diverrà operativo
sempre a partire dal 1° gennaio 2023 il Registro delle acquisizioni di immobili ad uso
abitativo con aliquota IVA ridotta al 5%, in modo da poter facilitare il monitoraggio.
6) Modifiche sul Codice fiscale per le imposte e tasse locali
Imposta sugli immobili
A partire dal 1° gennaio 2023 risultano applicabili ex lege due aliquote minime di imposta,
rispettivamente lo 0,1% per gli immobili residenziali e 0,5% per gli immobili nonresidenziali; sarà compito degli enti locali decidere i valori effettivi delle aliquote
applicabili.
La base imponibile è data dal valore di mercato degli immobili e dall’area sottostante,
incluse negli Studi di mercato sui valori indicativi degli immobili in Romania, amministrati
dall'Unione Nazionale dei Notai; i valori imponibili non potranno essere inferiori a quelli in
vigore al 31 dicembre 2022.
La nozione di "immobile ad uso promiscuo" è stata eliminata. Di fatto, per gli immobili
formati sia da spazi residenziali che non residenziali, l'imposta sugli immobili è
determinata in base alla destinazione delle aree con percentuale superiore al 50% e viene
calcolata applicando la quota corrispondente alla destinazione maggioritaria, sul valore
dell’intero immobile.
Al fine di stabilire la destinazione finale dell'immobile, i contribuenti hanno l'obbligo di auto
dichiarare all'autorità fiscale locale l'area adibita ad uso non abitativo, insieme alla
documentazione comprovante. In caso contrario, l'imposta sugli immobili verrà calcolata
applicando sul valore dell'intero immobile l'aliquota corrispondente agli immobili non
residenziali.
Imposta sui terreni
Per i terreni rientranti nella categoria d'uso dei cantieri edili, nel calcolo/determinazione
dell'imposta vengono detratte dalla base imponibile le superfici edificate.

Costi gestione attività più bassi rispetto molti paesi europei

Perché è necessario affidarsi ad una società di consulenza per operare in Romania?  

Impreditori ed investitori , non solo Italiani, si lasciano trarre in inganno dalla relativa semplicità e convenienza delle formalità necessarie all’apertura di una società in Romania e della gestione contabile, rinunciando ad avvalersi della consulenza di un professionista. Poi, in breve tempo, cominciano i tipici problemi della Romania: soci inaffidabili, malintesi linguistici, documenti non registrati,problemi con il fisco rumeno,personale difficile da trovare, contratti che non vanno bene, atti costitutivi da rifare, oggetti sociali da introdurre sono solo alcune delle richieste di consulenza più frequenti che ci vediamo sottoporre quotidianamente. Inutile dire che, almeno quando si può rimediare, la soluzione è sempre abbastanza costosa, per cui il cliente rimpiange di non essersi avvalso della consulenza di un esperto di affari in Romania.    

I nostri clienti hanno cosi la possibilita' di veder risolti, con le migliori soluzioni, i Loro problemi.  

Missione della GAMINVEST srl e quella di saper tradurre le esigenze e le aspettative di un investitore, in soluzioni, realmente, operative in Romania. Questo, si ottiene soltanto prendendolo per mano accompagnandolo in tutte le fasi del lavor dallo start up di un  business, affare o attività commerciale, guidandolo nei processi decisionali, elaborando studi di fattibilita', nella gestione contabile, svolgendo i procedimenti necessari per l’accesso ai programmi di finanziamento bancari ed europei, fino al consolidamento dell impresa sul territorio Rumeno . La gamma larga di soluzioni di cui dispone la GAMINVEST  di Oradea determinata dalla grande diversità dei suoi clienti: compagnie nazionali e multinazionali, autorità, persone fisiche, compagnie di leasing ed investitori nazionali ed internazionali. Cosi GAMINVEST srl  si propone di essere un punto di riferimento per gli investitori che desiderano, realmente, sviluppare una solida attivita' in Area Transilvania di Romania. Siamo procacciatori d affari in Romania, intermediari in Romania.

I nostri servizi che svolgiamo in Oradea

- costituzione societa srl

- consulenza inizio e sviluppare attivita

- servizi di contabilita autorizzata

- ricerca e intermediazione di attivita compravendita ditte

- servizi immobiliari residenziale, industriale, commerciale

- ricerca, selezione e somministrazione personale

 

 

Costituzione societa’, apertura societa’, S.R.L., societa rumene in Oradea, Bihor,  Romania

 

 

Nostra squadra

Siamo al tuo servizio!

Petre
Esperto contabile

Oradea

Iolanda
Consulente legale

 

Immobiliare

Attualmente l'agenzia immobiliare opera sia a Oradea che nella capitale, a Bucarest.

Costituzione società

Servizi di costituzione di società a Oradea, Bihor e Bucarest, Romania. Investimenti in Romania, sviluppare attivita, costituzione societa e consulenza

Contabilità

Inviaci tutto e terremo la tua contabilità a distanza, ovunque tu sia.

Assunzione del personale

Gaminvest HR offre servizi di reclutamento e collocamento in Romania e all'estero

Perché scegliere Gaminvest?

Ecco perché ci raccomandano nel mercato dei servizi: .

Reputatie excelenta

Gaminvest se bucura de o reputație bună de-alungul anilor și un o rată mare de clienți satisfăcuți.
Peste 13 ani de existență

Peste 13 ani de existenta

Suntem activi pe piață din 2007 iar prezența noastră în comunitate a fost mereu constantă și activă.

Servicii profesionale

Lucrăm cu pachete premium, mergând pe calitatea serviciilor, pentru cerințe exigente și rezultate pe măsură!

Personal instruit și certificat

Începând de la contabili experți si până la agenți imobiliari profesioniști, echipa noastră e certificată și instruită specific pe domeniul de activitate.

Ultimi immobili aggiunti

Segui le ultime notizie e scegli la struttura che fa per te

Lavori

Ultimi annunci aggiunti

Gli ultimi annunci di reclutamento personale

Recluta dal personale disponibile

Proprietà esclusive

Di seguito troverete offerte immobiliari con rappresentanza esclusiva Gaminvest.



Complessi residenziali

Scopri complessi residenziali nelle vicinanze



Offerte popolari

Scopri le offerte più popolari

Notizie,comunicati stampa

Rimani aggiornato con le notizie dal mercato aziendale, immobiliare e contabile! Sottoscrivi!



Costituire societa in Romania. Volete aprire una società commerciale o una società per azioni, SRL a Oradea, in Romania?



Chiamare ora Invia messaggio